La Medusa punge

Torna indietro…

0520

La balena intanto ingloba i resti dei Ciclostani. Vediamo che alcuni spilli si staccano dalle armature, alri sono profondamente conficcati. Il Capodoglio si avvicina ad un’altra Medusa, e, allungando una sorta di proboscide, gli presenta le superfici martoriate.

0530

Dopo lo scambio, le due Meduse si allontanano, e la seconda comincia ad emettere una nube di spilli mortali. Proteena segue l’operazione esterrefatta, e interroga a riguardo gli Zymachi. Le nano macchine stanno rapidamente imparando il linguaggio di Proteena, ma danno solo risposte elusive: sanno come FUNZIONANO le cose, ma non sanno cosa SONO. Sotto la pelle del Capodoglio continuano a filare segmenti di spaghetti, i quali vanno a comporre strutture complesse. “Le forme ci aiutano a ricordare…”, rispondono alla scienziata curiosa.

0540

Tornati al laboratorio, vediamo Hu relazionare ad uno svogliato Kerenskij: “Ho lanciato di nuovo la sequenza di ripristino, tra poco dovremmo avere la loro risposta…” ma Kerenskij sembra disinteressato, distante. Dopo un buon minuto di silenzio comincia a parlare: sostiene di essere invaso dalle stesse creature che cercavano di sabotare gli Zymachi. E’ pervaso da sentimenti che non sono i suoi, angoscia, paura, rabbia e desiderio, in una forma e con una intensità mai provate.

0550

Poco più che ventenne era stato mandato in Afghanistan, impegnato nelle prime azioni di guerra genetica. Doveva vaccinare i soldati spediti negli avamposti più sperduti, ma il suo elicottero era stato abbattuto e lui, unico sopravvissuto dell’equipaggio, si era nascosto per giorni dietro le linee nemiche, bevendo da pozzi che aveva contribuito lui stesso ad inquinare. L’esperienza lo aveva segnato per sempre, e gli aveva dato lo spunto per convertirele sue ricerche dal campo militae a quello medico. Ma mai, in quelle ore così difficili, aveva sentito una tale angoscia, un tale senso di perdita, di nostalgia di casa…

Continua…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *